VENEZIA

Cinque idee per fare shopping

a cura di Anna Turcato

HAI VOGLIA DI VENIRE IN VACANZA A VENEZIA?

Io a Venezia ci vivo, ci vivo da 5 anni ma non ci sono nata. E ogni giorno la scopro, con lo sguardo incantato del visitatore. Il panorama dietro una calle nascosta, un locale dove mangiare in piedi uno spiedino di pesce o un crostino al baccalà, una bottega gestita da una giovane artigiana che unisce tradizione e modernità in creazioni di moda uniche.

Io mi occupo di moda per lavoro. Sono una consulente d’immagine e spesso accompagno e consiglio le persone nello shopping. Quando succede a Venezia ne sono felicissima. Venezia è una città piena di tesori fashion e in pochi lo sanno. Con questo articolo ho deciso di metterti a parte di qualche posto segreto, dove si fa moda con creatività e originalità. Dove l’acquisto diventa una esperienza unica e consapevole.

Segui le mie indicazioni partendo dalla stazione e arriverai al cuore della città, piazza S.Marco, con un giro alternativo e inconsueto della città, basato su 5 tappe. Venezia è la città del sogno, della magia, dell’acqua che ti raggiunge ovunque con il suo rumore delicato. La città in cui ogni cosa è sospesa e si è lontani dallo stress della vita quotidiana, delle ore fermi nel traffico, a bordo della propria automobile. Venezia è una città da scoprire a piedi. E proprio muovendoci a piedi, ti voglio accompagnare in un tour della città fuori dai soliti percorsi turistici.

PRIMA TAPPA: PAPER OWL

Paper Owl, Sestier Santa Croce, 2155, 30135 Venezia (per praticità chiedi della chiesa di Santa Maria Mater Domini).

Stefania Giannici, veronese di nascita e veneziana di adozione, ha deciso di aprire questo negozio/laboratorio qualche anno fa, nel segno del suo amore per la carta. Un amore nato dall’essersi appassionata, fin dall’infanzia, alla tecnica orientale dell’origami. Una tecnica che consente di manipolare la carta per dare vita alle forme più disparate (geometriche, floreali, animali etc). Riconoscerai il suo negozio/laboratorio dalle ampie vetrine colorate, luminose e piene di cura.

Già dalla porta, poi, potrai occhieggiare il torchio da stampa, strumento indispensabile per Stefania, che dipinge e crea lei stessa la carta con cui realizza le sue opere. Orecchini, collane, album fotografici, giochi per bambini, aquiloni, complementi di arredo, leoni di Venezia, persino mongolfiere. Ottenuti attraverso una sapiente manipolazione di carta proveniente da ogni parte del mondo che Stefania scova nei suoi viaggi di ricerca.

Le sue preferite? Le carte giapponesi dalle raffinatissime fantasie, quelle nepalesi con i loro colori vivaci e infine le “umili” carte prodotte da pezze di cotone, di lino e da materiali di riciclo a cui dare una seconda vita. I suoi sono sempre pezzi unici, impossibili da replicare in maniera perfettamente uguale.

In virtù della sua capacità di sfruttare la versatilità di un materiale che può essere lavorato con diverse tecniche e permette di dare sfogo alla fantasia, coinvolgendo tutti i sensi, dal tatto all’olfatto, Stefania ha vinto numerosi premi, destinati alla creatività e all’originalità. I suoi sono pezzi unici, realizzati sulla base della personalità e il gusto del committente ma sempre portatori sani di quella poesia che Stefania trasmette loro in ogni momento della lavorazione.

Io amo particolarmente i monili in carta di Paper Owl, al contempo resistenti, pieni di grazia e di leggerezza, proprio come il materiale con cui sono fatti. Orecchini a grappolo o a bottone, collane colorate che scendono lunghe sul seno o rimangono girocollo dando una allure di raffinatezza ed eleganza a chi le indossa. Ti ho fatto venire voglia di conoscere i sogni di carta di PaperOwl?

SECONDA TAPPA: LA CASA DI LOTO

La Casa di Loto, Sestiere Dorsoduro, 3856, 30123 Venezia

Situato nella Venezia degli studenti, a due passi dalla sede centrale dell’Università di Ca’ Foscari e dal campo più giovane e vissuto della città, Campo Santa Margherita, questo negozio ti incanterà.

Entrare nella “Casa di Loto” è una esperienza suggestiva proprio come il nome dato a questo posto speciale. Un luogo che ti accoglie con la sua atmosfera calda e un po’ retrò. Atmosfera che si respira appena varcata la soglia e ti colpisce a partire dalla scelta dell’arredamento, simile a quello di una casa di campagna, con ampi tavoli in lego, armadi, credenze, specchi decorati e abat-jour raffinate. Arredamento che fa supporto e sfondo ad una proposta di abbigliamento variegata ma sempre portatrice di un gusto chic e originale.

Qui puoi trovare: maglioni di lana, maglieria di ogni genere, cappe, scialli, mantelle, colli in pelliccia. E ad occhieggiare in un angolo, eleganti vestiti da sera con perline e pailettes luccicanti. Tutto rigorosamente Made in Italy. In questo ambiente familiare e informale, potrai curiosare e provare capi dal costo abbordabile e l’ampia varietà, specialmente a riguardo della scelta cromatica. Si rimane infatti impressionati dal gran numero di colori presenti nell’assortimento, tante diverse tonalità divise per gradazione e intensità.

Se cerchi proprio quel punto di verde acquamarina, rosso corallo o rosa antico che hai visto sui giornali ma non riesci a trovare nei negozi, dove bianco e nero dominano la scena degli acquisti, con certezza qui il tuo desiderio sarà esaudito. Quale che sia la tua età e/o la tua conformazione fisica. Questo grazie all’instancabile lavoro di ricerca dei proprietari, attenti sia alle tendenze che alle esigenze dei loro clienti.

E dopo un pomeriggio stancante di prove, ti suggerisco una pausa ristoro nella vicinissima pasticceria Tonolo, una delle più famose e tipiche della città: non te ne pentirai.

TERZA TAPPA: ALTROVE

Altrove, Calle Moro, 2659/A, 30125 San Polo, Venezia VE

Vicino alla famosissima chiesa dei Frari, dove è custodita la tomba del Canova, troverai questa bottega. È nella rientranza di una calle e bisogna fare attenzione a non sorpassarla, perché si tratta proprio di un vero tesoro nascosto.

Minimalismo è la parola chiave per definire le scelte stilistiche di Alessandra e Miriam, creatrici del marchio Altrove. Un marchio che ha dato vita ad un flagship store che è anche laboratorio dove, le due donne, lavorano al ritmo instancabile dell’immaginazione. Qui moda e arte raggiungono una dimensione di coesione e costante sovrapposizione. Si tratta di un vero e proprio spazio creativo, dove tutto è bianco, nero e grigio, per non fare troppo rumore e lasciare spazio ai tuoi pensieri. Dove è il design a fare da padrone, anche nelle ispirazioni. Dove è la geometria a contare nelle sue proporzioni.

È la linea, infatti, l’elemento da cui partono le due designer. Decidendo prima la forma e poi, in base a questa, stabilendo il lavoro da fare sul cartamodello. E infine scegliendo la stoffa ideale per la realizzazione finale. Ai dettagli il compito di fare la differenza e di raccontare la vera bellezza di ogni capo di abbigliamento. Attraverso quella parte più nascosta che, solo chi lo indosserà, potrà conoscere e in cui potrà riconoscersi. Una tasca, il taglio di una manica, la fodera di una giacca, la consistenza di un tessuto. Un inserto a righe o a pois. Non ti limitare ad osservare i capi esposti ma mettili alla prova. Ognuno di loro ti sorprenderà trasformandosi e assumendo una forma diversa, anche a seconda del tuo fisico, del tuo modo di essere e delle tue necessità di azione.

Fatti spiegare da Alessandra e Miriam come la gonna può diventare pantalone, la camicia può essere portata sul davanti e sul retro, il cappotto può essere indossato per un effetto raffinato in lungo o più pratico in corso. Perché, come amano affermare da Altrove “nulla è come sembra” e tutto può diventare come decidi tu. Capi per donna e per uomo che si prestano ad un total look ma possono essere indossati e sposati con il tuo stile quotidiano per un effetto originale e fuori dagli schemi.

QUARTA TAPPA: VLADI’

Vladì, Rio Terà della Madalena, 2340, 30121 Venezia; San Polo, 30125 Venezia

Proprio vicino al Ponte di Rialto (e davanti a Mascari l’emporio di spezie più antico della città) si trova questo negozio di scarpe fatte a mano a Venezia. Scarpe che portano con loro una visione del mondo, fatta di ispirazione continua e ricerca indefessa di gusto e di qualità. Scarpe in cui ogni elemento è curato, ideato e selezionato con attenzione.

La scarpa è quello che ci aiuta a sostenerci, a tenere i piedi per piantati per terra e allo stesso tempo ci consente di muoverci con naturalezza alla scoperta del mondo. Lo sa bene chi vive in una città, come abbiamo detto, dove muoversi a piedi è, oltre che un piacere, anche una necessità.

Venezia la si conosce davvero a piedi e l’elemento irrinunciabile del perfetto look da vacanza veneziana sono scarpe pratiche e comode. Studiate per il massimo confort del piede che non deve mai essere affaticato dal dolore. Proprio come le scarpe Vladì, create con perizia e conoscenza sapiente, forte di una tradizione artigianale di stampo antico e radicata nel territorio.

Ogni elemento deve essere in armonia con gli altri: quel tipo di tomaia, quel tipo di apertura si adattano solo ad un tipo preciso di tacco per poter garantire la presa perfetta sul piede. Comodità, qualità ma anche design: queste le parole chiave della produzione Vladì. Caratteristiche che si realizzano in scarpe dallo stile inconfondibile per la loro impronta fiabesca e i colori vivaci e originali.

Scarpe da folletto, divertenti, originali e mai banali. Scarpe perfette per piacere ad uno spirito romantico e femminile, provvisto di un guizzo di eccentricità. Scarpe che parlano della tua personalità e fatte apposta per accompagnarti nelle tue avventure. O, più semplicemente, scarpe che ti aiuteranno a superare agevolmente gli scalini del Ponte di Rialto, il ponte più celebre della città e passare alla prossima tappa.

QUINTA TAPPA: VENETIAN DREAMS DI MARISA CONVENTO

Venetian Dreams, Calle Mandola, 30124 Venezia.

Da Rialto per andare a San Marco non perderti questo ultimo gioiello del saper fare moda a Venezia. Proprio di un gioiello di storia antica stiamo parlando. Le perle di vetro veneziane. La prima manifattura documentata del vetro, risalente ai tempi dell’antico Egitto, e utilizzate nei secoli non solo come elemento decorativo ma anche moneta di scambio.

La perla di vetro veneziana racchiude in sé, nella sua piccola dimensione, il lungo cammino dell’umanità fatto di viaggi, esplorazioni, commerci, e relazioni tra e con popoli lontani. La perla di vetro parla di Venezia e della sua storia. A partire dai suoi colori, creati con le sostanze che i mercanti portavano dalle terre esotiche con cui commerciavano. La perla di vetro veneziana porta con sé l’essenza e la bellezza, senza tempo, della laguna; i suoi riflessi più magici sono raccontati dalla colorazione cangiante di bagliori metallici, opalescenti e di una intensità unica al mondo.

Eccoci arrivati da Marisa Convento, impiraressa moderna. Marisa come le impiraresse dei tempi antichi nel suo intimo negozio, con passione e pazienza “impira”, in veneziano infila, per ore e ore le piccolissime conterie, perline originariamente di scarto, divenute nei secoli importanti elementi di decoro per le popolazioni di tutto il mondo (dagli indiani d’America agli abitanti dell’Africa più profonda). I gioielli creati dalle sapienti mani di Marisa sono unici, dal gusto inconfondibile e il fascino indiscutibile.

Collane coloratissime e ricche di decorazioni, ornate di coralli preziosi o fiori delicati. Talismani preziosi e rari, diversi l’uno dall’altro e non replicabili, così come le perle che li compongono con i loro riflessi mutevoli e i disegni finissimi. È impossibile non venire conquistati da questa donna piena di energia vitale, appassionata e passionale e dal sorriso solare. Non si può non rimanere incantati dalle sue storie sulle tradizioni della città e il racconto di come svolge il suo lavoro.

La bottega Venetian Dreams è un vero e proprio salottino e un punto d’incontro di idee e relazioni. I clienti per Marisa sono sempre persone con cui cerca di sviluppare una relazione empatica e personale. Come personali sono le creazioni su misura che Marisa per loro crea, accessori che li raccontino e parlino del loro gusto e della loro personalità, pur ricordando il viaggio e le suggestioni della magica Venezia.

Da Rialto a San Marco il passo è breve, puoi anche fare il giro largo e passare per il teatro “La Fenice”. Tieni sempre bene aperti gli occhi però che, ad ogni angolo, potrai trovare le meraviglie del fatto con cura in Italia e scorci suggestivi, come questi, in cui la bellezza di Venezia si fonde con la bellezza delle sue produzioni di moda.

Allora, quando ci vediamo nella splendida città lagunare?

Trova il tuo appartamento ideale a Venezia!

VEDI GLI APPARTAMENTI
Condividi con i tuoi amici