PIENZA

LA CITTÀ IDEALE

PALAZZO PICCOLOMINI, LA PERLA DI PIENZA

Pienza, il centro più rinomato e di maggior importanza artistica di tutta la Val d’Orcia, è il borgo ideale in cui trascorrere una vacanza all’ insegna del relax, della buona cucina e dell’arte.

In una posizione strategica, Pienza, piccola ma incantevole, domina tutta la valle con una vista mozzafiato.
Le sue antiche mura donano alla cittadina un aspetto fortemente medievale e passeggiando, i visitatori, scorgono prospettive migliori sulle numerose attrazioni locali e sugli scorci più caratteristici pientini.

TROVA L'APPARTAMENTO DEI TUOI SOGNI

Nel 1996, grazie alla bellezza del suo centro storico rinascimentale, Pienza è entrata a far parte dei Patrimoni naturali, artistici e culturali dell’UNESCO.

Il patrimonio storico-artistico della cittadina si trova nella famosa piazza dedicata al pontefice Pio II, uno dei più importanti personaggi rinascimentali, che cercò di costituire la sua “città ideale” con l’aiuto dell’architetto Bernardo Rossellino.

Tale piazza, cuore pulsante del borgo, accoglie alcuni dei monumenti più rinomati della Val d’Orcia, come la Cattedrale di Santa Maria Assunta, il Palazzo Vescovile, il Palazzo Comunale, senza dimenticare il meraviglioso Palazzo Piccolomini, la perla di Pienza.

La Cattedrale di Pienza, consacrata nella metà del XV secolo, è caratterizzata da forme semplici, sobrie e rinascimentali e sulle pareti vi sono finestre gotiche che illuminano l’intera chiesa. Al suo interno ospita cinque tavole dipinte dai più famosi pittori senesi dell’epoca ed un bellissimo altare attribuito al Rossellino.

Il Palazzo Comunale, antica residenza dei Priori, presenta una torre con orologio costruita in cotto e coronata da un doppio ordine di merli. All’interno, nella Sala del Consiglio, troviamo un affresco di Scuola senese del ‘400 che raffigura la Madonna col Bambino e i Patroni di Pienza (San Vito, San Modesto e San Matteo). Di fronte vi è il Palazzo Vescovile, antico palazzo gotico, residenza del più stretto collaboratore di Papa Pio II.

Accanto al Duomo si erge invece il famoso Palazzo Piccolomini, uno dei primissimi esempi di architettura rinascimentale. La visita al Palazzo, oltre ad essere molto interessante, permette di fare un salto indietro nel tempo: si ha la possibilità di ammirare quella che è stata la residenza della famiglia Piccolomini fino al 1962, all’interno della quale sono tuttora conservati gli arredi originali.

Il palazzo, a pianta quadrata e sviluppato su tre piani, presenta gli stemmi di famiglia, in pietra, con le insegne apostoliche in oro e argento.

Sulla facciata nord vi è l’entrata principale del palazzo costituita da un grandissimo portale, che si apre su un suggestivo cortile, caratterizzato da elementi armoniosi e funzionali, luogo, spesso, di molti eventi e concerti, in particolare durante il periodo estivo.

Dal suo giardino piccolo, parte integrante del progetto e luogo d’incontro tra architettura e natura, i visitatori possono ammirare il meraviglioso panorama della Val d’Orcia.

Pienza si sviluppa intorno ad un’unica grande via centrale: Corso Rossellino, che attraversa il borgo e conduce fino alla piazza. Qui i visitatori si imbatteranno in numerose botteghe e piccoli negozi, dove avranno la possibilità di acquistare prodotti tipici locali, sia di artigianato che relativi alla gastronomia. Ampia è soprattutto la scelta per quanto riguarda l’acquisto di souvenir enogastronomici: dai formaggi (famoso è il pecorino locale) agli ottimi vini toscani, dai salumi all’olio d’oliva, dal pregiato tartufo alle erbe aromatiche.

Oltretutto Pienza è senza dubbio una delle città più romantiche d’Italia, sia per i momenti di grande suggestione che offre la bellezza del suo centro storico, ma anche per il nome di alcune delle sue strade (per esempio Via dell’Amore o Via del Bacio).

Il comune toscano rappresenta quindi una meta ideale per le coppie in cerca di un luogo dove trascorrere qualche giorno all’insegna del romanticismo, oltre che per chi vuole ammirare arte e architettura. Non a caso Pienza è stata scelta dal regista Franco Zeffirelli come location del film ispirato alla storia d’amore più famosa di tutti i tempi, quella di Romeo e Giulietta.

Nel territorio comunale di Pienza inoltre, vi è un’area naturale protetta: la Riserva naturale Lucciola Bella, che prende il nome dall’omonimo podere, uno dei tanti insediamenti agricoli della zona, recentemente trasformato in un agriturismo.

Elemento tipico del paesaggio naturale della riserva è rappresentato dai calanchi e dalle biancane, ma mantiene anche molti dei caratteri del paesaggio agricolo tradizionale. Dal podere si possono ammirare il Monte Amiata, il Monte Cetona e i borghi caratteristici di Radicofani, Castiglione d’Orcia, Pienza e Monticchiello, unica frazione del comune.

Monticchiello, un esempio ben conservato di architettura medievale, è caratterizzato dal fascino straordinario delle vecchie mura del borgo oltre al suo suggestivo panorama sulla Val d’Orcia. Tra le sue vie, da 50 anni ormai nel periodo estivo, i visitatori hanno la possibilità di assistere alle rappresentazioni del Teatro Povero, storie e commedie messe in scena dai pientini per raccontare gioie, preoccupazioni e paure degli abitanti del borgo.

Trova il tuo appartamento ideale!

VEDI GLI APPARTAMENTI
Condividi con i tuoi amici