Milano Sant'Ambrogio

Il patrono di Milano

Welcome Home: Milano ed i suoi tesori

La zona di Milano Sant’Ambrogio è il salotto buono della città meneghina, quello dove i bambini in grembiule bianco e blu sfilano lungo il marciapiede per mano alla tata, dove le sciure eleganti passano veloci portando a spasso il cagnolino e qualche boutique dalla vetrina minimalista illumina i viali alberati con il luccichio discreto di gioie ed abiti improbabili.

Una zona traboccante di storia e di arte, dove – in uno perimetro di un paio di chilometri quadrati – si possono ammirare capolavori secolari come l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, una basilica ricolma di mosaici e una splendida università, che accoglie ogni anno migliaia di studenti.

Trova il tuo appartamento su misura in zona Milano Sant’Ambrogio!

Dove la cultura è di casa

Sant’Ambrogio è la casa della scienza e della cultura. Qui il visitatore si incanta davanti al Cenacolo di Leonardo, un piccolo capolavoro nascosto nella basilica dominicana di Santa Maria delle Grazie, tra Corso Magenta e la stazione Cadorna. Si riscopre tutto il piacere della conoscienza passeggiando tra le sale del Museo della Scienza e della Tecnica, che con oltre 400mila visitatori ogni anno e una superficie di circa 500mila metri quadri, può ben considerarsi uno dei principali musei scientifici d’Europa e del mondo.

Poco più in là, la grande basilica di Sant’Ambrogio domina sul quartiere con la sua aurea di calma e prestigio. Costruita tra il 379 e il 386 lì dove i martiri cristiani erano stati sepolti e poi ristrutturata nel XII secolo in stile romanico, è un tripudio di mosaici, con la rappresentazione del Cristo Pantokrator che benedice la folla di fedeli dall’alto dell’abside

Se all’uscita siete travolti da un fiume di ragazzi carichi di libri, non vi spaventate: dietro l’angolo si trova una delle più importanti università italiane – l’Università Cattolica del Sacro Cuore – un ex monastero benedettino – adibito al ruolo di Università nel 1932 – che ne conserva i due chiostri bramanteschi, oggi simbolo dell’ateneo, dove un piccolo giardino offre un angolo di pace alle ‘signorine studentesse’.

Ogni giorno l’università è meta di turisti e passanti che, attirati da un’incontenibile curiosità di scoprire cosa si cela dietro le mura del complesso, si muovono tra i chiostri, immortalando gli attimi di tranquillità degli studenti e rievocando memorie di tempi lontani, di una gioventù ormai trascorsa.

Scopri l’ex monastero benedettino ora sede dell’Università Cattolica, trova il tuo alloggio!

Se non è zuppa..

Sempre nella zona di Milano Sant’Ambrogio, quando la fame si fa sentire, fate un salto al Bar Magenta per un aperitivo in puro stile milanese tra giovani hipster, che affollano la piazza anche durante le fredde serate invernali.  Per un pranzo più sostenuto, una sosta corroborante all’Osteria La Carbonaia (in Via Carducci) o un piatto di pasta fresca tirata a mano a due passi dalle Colonne di San Lorenzo (nella bottega artigianale di Buongusto) renderanno la permanenza meneghina tra le più piacevoli.

Sono proprio le “Colonne” – come vengono chiamate dai milanesi – uno dei ritrovi più interessanti della nightlife locale. Un’area pedonale, dove poter  passare tutta la giornata tra negozi, ristoranti, bar e uno splendido parco – il Parco delle Basiliche, appunto, che prende il nome dal suo ruolo di collegamento tra la Basilica di San Lorenzo e quella di Sant’Eustorgio – , una zona adatta per una serata in compagnia di amici.

Vuoi trascorrere una vacanza indimenticabile a Milano? Cerca l’appartamento su misura per te!

Vedi gli appartamenti
Sull'autore
Federica La viaggiatrice poliglotta

Nata e cresciuta a Milano, ma con un’inguaribile passione pe...

Condividi con i tuoi amici