Roma

La Città Eterna senza trucco

Siete mai stati a Roma? Non c’è bisogno di rispondere subito: prendetevi un momento, pensateci bene. Pensate al Colosseo, alla fontana di Trevi, al Pantheon e a San Pietro… 

La verità è che anche se non ci siete mai stati, sapete di conoscerla già alla perfezione. Sapete tutto di lei, del suo clima mansueto, dei suoi cittadini adorabili e delle sue trattorie insostituibili. 

E anche andandoci per la prima volta, vi sembrerà sempre di tornare a casa, in un posto già impresso nella vostra memoria. Forse è per questo che uno dei suoi soprannomi più apprezzati è proprio quello di Città Eterna: un luogo destinato a rimanere vivo, nei cuori di tutte le generazioni future…

Se già ti è venuta voglia di una vacanza a Roma, trova il tuo appartamento!

Un tesoro nascosto

…Eppure oltre ai simboli della Città, famosi in tutto il mondo, c’è molto altro da scoprire. Vicoli nascosti e strade meno battute, dove ancora si respira un’aria magica, sopravvissuta intatta a secoli di storia

Mettiamo che un giorno di sole, per esempio, vi troviate in piazza Campo dei Fiori e abbiate appena regalato una rosa a una bella ragazza, conosciuta soltanto pochi istanti prima. Il primo consiglio è quello di saltare a bordo del primo mezzo utile e raggiungere il Colle del Gianicolo. Perchè se siete fortunati manca poco a mezzogiorno ed è pure domenica: allora gli spari che sentite in lontananza sono quelli del cannone, in una celebrazione che viene ripetuta ogni settimana per la gioia dei turisti e inaugura di fatto la domenica romana. Tre, sono gli spari…

E con ancora nelle orecchie il rimbombo dei cannoni vi starete già chiedendo: dove portare la ragazza appena conosciuta? E la verità è che soltanto a pochi passi di distanza si estende l’antico quartiere di Trastevere, caratterizzato da una fortissima identità popolare. Perchè al di là del fiume verde che attraversa la capitale, l’atmosfera da grande città che si respira dentro alle mura del centro storico, cambia radicalmente.

All’improvviso vi sembrerà di trovarvi tra le vie minuscole di un borgo antico o di un piccolo paese in festa. Prendetela per mano, quella ragazza. E conducetela assieme a voi verso il centro nevralgico del quartiere: piazza di Santa Maria in Trastevere, su cui si affaccia l’omonima basilica.

E lasciatevi ispirare dai sapori che aleggiano in prossimità delle cucine a vista, come quella del Carlone, in via della Luce (un nome, una garanzia).

L'altra faccia della città eterna

Il centro storico di Roma ha il suo richiamo, eterno come la città che lo ospita. Ogni giorno dell’anno, centinaia di migliaia di turisti affollano Piazza Navona e trovano riposo sulle panchine dinanzi alla chiesa del Borromini. E se nei giorni scorsi avete persino visitato il Chiostro del Bramante, in Via della Pace (una delle tante traverse della sopraccitata piazza), ora avete la necessità di scegliere una nuova direzione.

Concediti un momento di relax e prenota un viaggio a Roma!

Delle tante traiettorie che collegano le strade della capitale, ce n’è una che porta dritta al quartiere di Testaccio, con i suoi vecchi capannoni oggi trasformati in veri e propri templi del gusto dell’arte. Come nel caso del Porto Fluviale, a due passi dalla stazione ostiense: un enorme locale – vedere per credere – in cui poter degustare le numerose birre artigianali che riempono gli scaffali adiacenti al bancone.

Nel caso vogliate fare due passi, inoltre, a soli dieci minuti di distanza potete raggiungere e ammirare con i vostri occhi la Piramide Cestia, innalzata nel dodicesimo secolo avanti Cristo e sopravvissuta fino a noi, nell’arco dei secoli intercorsi. Ciò che rende Testaccio una meta interessante, per voi e la ragazza con cui vi state accompagnando, è il fatto che questo quartiere, che costituisce il primo municipio della capitale, si presenti lontano dal chiasso delle piazze più frequentate e distante in tal modo dai trucchi elaborati per i turisti.

L'Asso nella manica

Infine, se vi siete giocati bene le vostre carte, vorrà dire che quella ragazza è ancora al vostro fianco. E nelle prime ore pomeridiane, il cielo azzurro che sovrasta la città di Roma invita entrambi a una lenta passeggiata. Ed il quesito si ripropone per l’ennesima volta: dove recarsi?

Il centro storico è tappezzato di parchi verdissimi, come Villa Borghese o Villa Pamphili, già meta di tanti appassionati. Alle porte di Roma, presso la fermata Lucio Sestio della METRO A, si estende invece il Parco degli Acquedotti, dagli altopiani fino al cuore della città eterna.

Un luogo in cui l’orizzonte possiede una forma ad arcate e in cui i prati, scarruffati, convivono con le vecchie fattorie. E´ anche il luogo in cui, al tramonto, sarete felici di guardare negli occhi quella giovane ragazza, conosciuta per caso in un finto Campo dei Fiori, e ora seduta accanto a voi, sopra a un vero campo di papaveri, in una Roma finalmente senza trucco.

Vuoi trascorrere una vacanza indimenticabile a Roma? Trova l’appartamento su misura per te!

Vedi gli appartamenti
Sull'autore
Jacopo Il Cavaliere errante

Da sempre in giro per il mondo, oggi Jacopo Cazzaniga lavora a...

Condividi con i tuoi amici
  • Appartamenti a Roma