Scoprendo Iseo

Le emozioni del lago d’Iseo

Il Lago di Iseo – o Sebino secondo l’antica denominazione – ha origini glaciali e, pur essendo il più piccolo dei grandi laghi della Lombardia, si distingue per la bellezza dei suoi scorci paesaggistici.

Incorniciato dalle montagne della Valle Camonica, con ai suoi piedi le colline della Franciacorta, il lago offre uno scenario unico, contraddistinto e ancor più valorizzato dalla presenza, al proprio centro, dell’isola lacustre più grande d’Europa, Monte Isola.

Voglia di coccolarti? Scegli una vacanza sul lago d’Iseo!

Prima tappa: la Riserva Naturale Torbiere del Sebino

Delizioso centro turistico sulla sponda sud dell’omonimo lago, cui dà il nome, Iseo è un piccolo centro con poco più di 9.000 abitanti a una ventina di km a nord di Brescia.

Il territorio iseano presenta le caratteristiche e le qualità di un ambiente a cavallo tra lago e collina. L’incontro tra acqua e terra è particolarmente evidente nell’habitat della Riserva Naturale Torbiere del Sebino, prerogativa naturalistica della zona assolutamente da visitare per la sua ricchezza faunistica e floristica.

La Riserva offre, infatti, delle postazioni di veduta uniche da cui è possibile fare attività di birdwatching in ogni periodo dell’anno, immersi negli splendidi scenari dei giochi di luce delle sue acque.

Il paradiso del birdwatching e non solo!

L’osservazione degli uccelli liberi in natura è un’esperienza straordinaria e appassionante che può conquistare, avvincere chiunque, grandi e bambini.

Il mondo del birdwatching è un’infinita scoperta perché infinite sono le specie di uccelli da osservare, differenziato come i tanti habitat in cui praticarlo, colorato come le quattro stagioni dell’anno.

Nel magico territorio del Sebino, si ha l’occasione di ammirare non solo le specie di uccelli, quanto anche conigli, ranocchi, leprotti e molto ancora.

Basta portare pazienza e.. lasciarsi andare alla curiosità!

Seconda tappa: il centro storico di Iseo

Iseo è tra i paesi rivieraschi del lago che meglio ha conservato la sua organizzazione urbana medievale, pervenuta quasi indenne dai secoli XV-XIII all’ultimo scorcio dell’ottocento.

Le origini del paese si perdono nell’antichità: le sue sponde furono abitate fin dalla preistoria come documenta il ritrovamento archeologico di strutture dell’età del Bronzo (XIII secolo a.C.), avvenuto negli anni 1999-2000 lungo la Via per Rovato. Lo stesso nome Iseo rimanda invece all’epoca romana e sembra derivare dal culto della dea Iside.

Delle origini medievali Iseo conserva ancora tracce di alcuni edifici del centro storico, mentre il lungolago è stato completamente risistemato nell’Ottocento. Rilevante il monumento a Gabriele Rosa con le figure allegoriche della “Scienza”, della “Fede Repubblicana” e della “Fermezza al Lavoro” del celebre scultore Ettore Ferrari sul lungolago.

Cosa vedere a Iseo

Degno di nota, una passeggiata ad Iseo permette di ammirare:

L’Arsenale: si tratta di una vera armeria del medioevo, attualmente adibita a centro culturale. In essa vengono esposti sia mostre sia eventi musicali.

Periodo di apertura: tutto l’anno

Giorno di chiusura: lunedì

Orari apertura: dalle 9.30 alle 11.30 e dalle 15.00 alle 18.00

Per quanto riguarda le chiese, nella zona circostante Iseo sono presenti numerosi edifici di culto tra cui le chiese di S.Maria al Mercato, di S.Silvestro ed il santuario di S. Maria della Neve. 

Quest’ultima chiesa risale alla fine del XV secolo e viene anche definita “Chiesa del Romanino” grazie alla magica presenza di numerosi affreschi ad opera del pittore Romanino.

La chiesa nasce come santuario dedicato alla Madonna. La costruzione del santuario è stata voluta dai cittadini di Pisogne. Originariamente all’interno erano presenti tre altari, quello principale e due secondari posti ai lati dell’arco Santo (è l’arco che si trova alla fine della navata prima del principale) e i sedili intorno al coro.

Si segnala che l’accesso è libero.

In verità, tutto il centro storico è un’opera da scoprire. 

A poca distanza da Iseo, si può ammirare il magico  Castello Oldofredi, situato a Peschiera Maraglio (Bs). Quest’ultimo si caratterizza come un vecchio paese di pescatori, con strette viuzze e qualche bella dimora con portici e loggiati del Cinquecento.

Gli Oldofredi furono una nobile famiglia italiana originaria di Manerbio.
Nel XIII secolo acquisì forza e fortuna nella zona della Franciacorta e del lago d’Iseo, dove possedeva anche il castello a Peschiera Maraglio.

Un altro edificio degno di nota è la Pieve di S. Andrea. Le prime origini della Pieve si fanno risalire a S. Vigilio, vescovo di Brescia, che fece dedicare la chiesa a S. Andrea, nell’ottica di una primitiva cattedrale di Brescia.

Nell’epoca romanica la chiesa fu ricostruita, ma di essa non rimane che il campanile e parte della facciata. La parte più antica di quest’ultima è formata da blocchi squadrati, mentre la zona inferiore é costituita da blocchetti di pietra più piccoli.

La parte inferiore delle due zone adiacenti al campanile è stata alterata in epoca gotica per la sovrapposizione di due tombe gentilizie ad arca: quella di Giacomo Oldofredi, tuttora esistente, e quella di Boldafini, distrutta nel 1628.

Scopri il lago d’Iseo e trova il tuo appartamento!

Gli eventi culturali di Iseo

Tra i tanti eventi del lago, di grande rilevanza sono:

1. Festival dei laghi: Una manifestazione unica nel suo genere, con l’obiettivo di valorizzare l’ambiente lacustre attraverso l’esplorazione delle sue caratteristiche. Ogni anno, a fine maggio, il centro storico della cittadina ospita una trentina di specchi d’acqua, dal Sud al Nord per mettere in mostra gli aspetti tipici dei paesi lacustri.

Il festival si compone di una parte dedicata all’enogastronomia, ovvero la mostra mercato Bontàlago che mette in risalto le produzioni tipiche di ciascun lago con esposizioni, degustazioni e corsi; una parte dedicata all’arte e alla cultura, con le grandi mostre organizzate dal Comune di Iseo e dalla Fondazione L’Arsenale; infine una parte dedicata all’intrattenimento di qualità, con spettacoli e attività sportive che coinvolgono l’intero Sebino.

2. Sebino Summer Festival: prevede un ricco calendario di concerti, incontri, aperitivi musicali e tanti eventi collaterali con la presenza di numerosi artisti nazionali ed internazionali.L’evento coinvolge i Comuni che si affacciano sul Lago e che, per l’occasione, si trasformano in un palcoscenico esclusivo.

3. Iseo Jazz: a luglio si tiene una manifestazione ormai entrata nel tessuto culturale dell’Italia jazzistica. Il festival è atteso dai musicisti come un evento a cui tutti vogliono partecipare e si configura realmente come la casa del jazz italiano.

Vuoi trascorrere una vacanza indimenticabile sul Lago d’Iseo? Trova il tuo appartamento su misura!
Vedi gli appartamenti
Condividi con i tuoi amici