LAGO D'ISEO

10 cose da vedere sul lago di Iseo

a cura di Jacopo Cazzaniga

Tra le province di Bergamo e Brescia si incunea il Lago d’Iseo, il più romantico tra i laghi italiani. Uno specchio d’acqua, azzurro e sereno, che si estende per oltre sessanta chilometri e bagna i piedi alle città di Lovere, Sulzano, Sarnico e Sale Marasino… per citarne alcune tra le più famose.

Non è un caso che anche un grande artista come Christo abbia scelto il lago d’Iseo come luogo speciale per la sua installazione The Floating Piers che si è conclusa a inizio luglio dopo aver fatto registrare un successo senza precedenti e un numero di visitatori sensazionale per la splendida regione del Sebino. Non sono mancate le critiche, tra cui quella di Vittorio Sgarbi che l’ha definita: “una passerella verso il nulla” e ha invitato i turisti a visitare i paesi limitrofi, concludendo che: “Iseo vuol dire Romanino a Pisogne, il liberty di Sarnico, l’Accademia Tadini a Lovere” ovvero luoghi eccezionali, patrimonio della cultura italiana.

Proprio partendo da questi suggerimenti Halldis oggi ci propone un interessante tour in dieci comode mete per esplorare quindi al meglio il Lago di Iseo e rifarsi gli occhi di fronte a panorami mozzafiato, che sfumano nei colori caldi al momento del tramonto e profumano di pino marittimo quando soffia un po’ di vento all’orizzonte.

In coppia o da soli, tra amici o in compagnia di tutta la famiglia, il Lago d’Iseo è uno dei posti più belli d’Italia in cui trascorrere un magnifico weekend o una splendida vacanza. 

APPARTAMENTI SUL LAGO D'ISEOMONTE ISOLA

Monte Isola è chiamata la perla del lago di Iseo ed è l’isola lacustre più grande d’Europa. Un luogo speciale e ancora incontaminato, costellato di antichi borghi in cui trovare la pace e magari bere un buon pirlo (il cocktail tradizionale a base di vino bianco e Campari) all’orario dell’aperitivo, con il tramonto che rosseggia all’orizzonte e le barche che tornano a riva, silenziose…

Presso Monte Isola potete trovare il santuario della Madonna della Ceriola, costruito nel XIII secolo e ancora oggi visitabile a Cure, nel punto più alto dell’isola. Tra i vari borghi presenti sull’isola, Carzano è quello da cui si può ammirare meglio l’isola di Loreto, che sorge a nord di Monte Isola e ospita una castello in stile neogotico circondato da un meraviglioso parco di conifere. L’altra isola presente nel lago di Iseo è quella di Paolo, che sorge a sud ed è perfettamente visibile da Sensole a cui si arriva tramite la stradina costiera che parte da Peschiera Maraglio.

LOVERE

Lovere è un grazioso comune di circa 5000 abitanti inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia che si affaccia sulla sponda occidentale del lago di Iseo, definito da numerosi scrittori internazionali come uno dei luoghi più romantici al mondo. Il paese è situato in una posizione strategica: da una parte si estende la bellezza sconfinata del lago, dall’altra si intravedono le montagne dell’alta val Camonica con la vista che si spinge fino alla cima del monte Adamello.

Una gita a Lovere permette di entrare in contatto con una cittadina vibrante dal punto di vista storico e architettonico. Numerose sono infatti le attrazioni turistiche, dalla piazza principale dei 13 Martiri alla Torre Civica che domina su piazza Vittorio Emanuele II, passando per l’Accademia della Belle Arti Tadini che ancora oggi custodisce opere inestimabili di Canova e Tintoretto.

PISOGNE

Sulla sponda nord-ovest del lago di Iseo ci si imbatte nella cittadina di Pisogne, che ospita la foce del fiume Oglio e contiene al suo interno numerosi luoghi di interesse. In cima alla lista, tra i posti da visitare, c’è sicuramente la chiesa di Santa Maria della Neve con i suoi affreschi cinquecenteschi del Romanino. Nella piazza principale del comune si erge inoltre la Torre del Vescovo, la cui datazione risale al XII secolo.

Vale la pena di dedicare il tempo necessario anche a una bella passeggiata presso il lungolago di Pisogne, per ammirare i bellissimi colori del tramonto e trovare un po’ di relax nel magico silenzio interrotto soltanto dal fruscio del lago. Per gli amanti della natura si segnala invece il bellissimo parco comunale e la miniera 4 ossi, distante solo pochi minuti, in cui vivere una originale avventura speleologica.

Scopri di più: appartamenti in affitto sul lago di Iseo

SARNICO

Sarnico è il crocevia del Lago di Iseo, il passaggio obbligatorio per visitare la sponda bergamasca o quella bresciana. Il comune accoglie ogni anno visitatori da tutto il mondo e non ha nulla da invidiare ai borghi sopraccitati di Lovere e Pisogne. Il consiglio è quello di visitare le storiche vie del centro (chiamato “contrada”) e concedersi il tempo di ammirare lo splendido paesaggio circostante.

Passeggiando per la contrada ci si imbatte nella preziosa pinacoteca Bellini, che custodisce al suo interno oltre 150 opere di primissimo piano artistico e culturale. Sempre nelle vie del centro, è possibile visitare la chiesa di San Paolo e riposarsi all’ombra dell’antica Torre dell’Orologio. Tutta Sarnico è inoltre costellate di incredibili ville (come Villa Faccanoni) posizionate in luoghi esclusivi che costituiscono una ragione in più per osservare lo stile liberty che contraddistingue l’architettura del paese.

SALE MARASINO

Sale Marasino è una piccola oasi di storia e di ricchezza adagiata sulla sponda orientale del lago di Iseo, situata alla giusta distanza dalle principali attrazioni turistiche del Sebino. Risplendono maestose infatti le facciate delle ville, simbolo di un’epoca passata, contraddistinta dallo sfarzo e dalla bellezza. Entrando in paese si passa accanto a Casa Turla e Casa Tempini, si prosegue poi verso Palazzo Mazzocchelli e infine si sfiora Villa Martinengo.

Tra i monumenti da visitare c’è l’antica Pieve di San Zenone e la chiesa neoclassica della Madonna di Gandizzano. Da notare che il nome del comune si riferisce alle due entità del paese, geograficamente separate ma culturalmente unite. Sale è infatti la parte del comune che si affaccia sul lago e Marasino la parte più alta, situata in collina.

LE PIRAMIDI DI ZONE

Partendo dalla sponda orientale del lago di Iseo si raggiunge il piccolo comune di Zone, situato nell’alta Val Camonica. All’interno dell’area si estende la riserva naturale delle piramidi di Zone, dette anche camini delle fate. Uno spettacolo naturale unico al mondo, che vale la pena di affrontare.

Le cosiddette piramidi sono il risultato dell’azione erosiva del fiume: sono sculture naturali formate da argilla, che gli elementi naturali hanno modellato fino a rendere perfettamente verticali, come se fossero state piantate nel terreno dalle braccia di qualche gigante mitologico.

Le piramidi di Zone hanno forma conica e sono caratterizzate dalla presenza di grandi massi sulla sommità. Per chi ama l’avventura, sarà un piacere sapere che si può raggiungere il parco anche in bicicletta.

Scopri di più: fare sport sulle rive del lago di Iseo

IL BOSCO DEGLI GNOMI

Sempre a Zone c’è la possibilità di avventurarsi in un posto magico come il Bosco degli Gnomi, un vero e proprio percorso in mezzo alla natura costellato di sculture “da favola” intagliate da uno scultore locale conosciuto soltanto con il misterioso nome di “rosso”. Nel corso degli anni, questo originale artista ha provveduto a intagliare oltre cinquanta tronchi, fino a dargli le sembianze di creature fatate.

Il Bosco degli Gnomi è un percorso naturalistico che farà la gioia di grandi e piccini, un luogo magico in cui le sculture di gnomi e altre creature renderanno la salita più facile. Una gita al parco costituisce una valida alternativa alle altre numerose escursioni che si possono fare in riva al lago di Iseo.

RIVA DI SOLTO E GLI ORRIDI DI BOGN

Riva di Solto è forse uno dei comuni più piccoli che si affacciano sul lago di Iseo. Dal lungolago, che si affaccia sulla sponda occidentale, si gode di una meravigliosa vista di Monte Isola, mentre il paese dà le spalle alla montagna cosiddetta “corna trentapassi” che riflette i suoi colori sullo specchio acqueo. Tutta la zona circostante è costellata di fortificazioni che un tempo cingevano il paese e racchiude al suo interno numerosi luoghi di attrazione, tra cui si segnalano la facciata barocca della chiesa di San Nicola e Palazzo Polini, costruito nel ‘500 come monastero.

Riva di Solto è anche il paese della sardina di lago ed è quindi consigliabile una sosta culinaria in uno dei noti ristoranti con vista lago. Una volta riprese le energie, il consiglio è quello di visitare l’orrido di Bogn, che richiede soltanto dieci minuti a piedi in direzione di Castro. In questa particolare cornice si può osservare il suddetto orrido, una formazione calcarea verticale scavata dal vento e dall’acqua nel corso dei secoli e oggi cosparsa di vegetazione.

FRANCIACORTA

La Franciacorta è il nome di una zona collinare che si estende tra i palazzi storici della città di Brescia e le acque azzurre del lago di Iseo, un luogo conosciuto in tutto il mondo per la bontà dei suoi vini (non chiamateli spumanti!). Un tour nella Franciacorta è d’obbligo per chiunque sia appassionato della gastronomia e delle bollicine. Durante l’estate vengono inoltre organizzati dei veri e propri percorsi di degustazione nelle cantine più celebri (Berlucci, Ca’ del Bosco e Bersi Serlini, per citarne alcune) in quella che prende giustamente il nome di strada del vino.

La rifermentazione del vino Franciacorta è frutto di un antico processo di lavorazione, che punta a immettere sul mercato soltanto le bottiglie che superano un certo standard di qualità e che non devono per obbligo necessitare di autoclave per accelerare il processo di fermentazione, che può richiedere fino ai 30 mesi di invecchiamento e produrre bottiglie secche o dolci a seconda della quantità di zucchero utilizzata.

IL TRENO DEI SAPORI

Il Treno dei Sapori è un interessante giro in treno sulle antiche rotaie del lago d’Iseo, in cui è possibile degustare prodotti locali e vini pregiati durante il tragitto. Numerose sono le opzioni disponibili, diversi i percorsi a seconda dell’interesse che partono tutti dalla stazione ferroviaria di Iseo e costeggiano il lago, dando modo ai visitatori di ammirare gli scorci più belli, direttamente dal finestrino.

I due vagoni storici sono trainati da una locomotiva diesel-elettrica restaurata per prestare ancora servizio lungo la linea ferroviaria Brescia-Edolo. Lungo il tragitto vengono effettuate delle soste in zone chiave nei paesi di Pisogne, Sulzano o Capo di Ponte a seconda del pacchetto selezionato.

Scopri di più: fare un giro sul treno dei sapori

Trova il tuo appartamento sul lago di Iseo!

VEDI GLI APPARTAMENTI
Qualche consiglio
  • Azienda Bersi Serlini Via Cereto, 7 - 25050 Provaglio d'ISEO (BS)
Sull'autore
Jacopo Il Cavaliere errante

Da sempre in giro per il mondo, oggi Jacopo Cazzaniga lavora a...

Condividi con i tuoi amici